image1 image2 image3

Via Ferrata Marcirosa - Pietrapertosa - ottobre 2015

La Via Ferrata Marcirosa, percorso attrezzato sul versante di Pietrapertosa, ha una lunghezza di circa 1.778 metri ed un dislivello di circa 331 metri, difficoltà EEA e si articola in:

  • Un sentiero di avvicinamento alla via ferrata con partenza dal ponte romano fino all’attacco del percorso attrezzato. La lunghezza del sentiero è di circa 452 metri ed il dislivello è di circa 11 metri, tempo di percorrenza di 30 minuti.
  • Via Ferrata Marcirosa, percorso attrezzato con una lunghezza di circa 862 metri ed un il dislivello di circa 276 metri. Lungo la stessa sono posizionati due ponti Tibetani della luce 7 e 10 metri, tempo di percorrenza di 2 ore e 20 minuti.
  • Un sentiero di allontanamento dalla via ferrata che dalla fine del percorso attrezzato conduce alla Stazione di partenza  del Volo dell’Angelo di Pietrapertosa. La lunghezza del sentiero è di circa 446 metri ed il dislivello è di circa 66 metri, tempo di percorrenza di 20 minuti.

 VIDEO

Puliamo il buio 2015 Vora "Coelimanna"

L'utilizzo di ipogei naturali e artificiali quali discariche abusive è un fenomeno purtroppo molto diffuso.  I danni provocati all'ambiente carsico e alle risorse idriche profonde sono incalcolabili.  

Puliamo il Buio - iniziativa della Società Speleologica Italiana giunta alla decima edizione - vuole portare una luce nel buio e segnalare in modo puntuale e dettagliato le situazioni di rischio e indicare le possibili soluzioni.

 L’iniziativa è ormai legata da collaborazione a Puliamo il Mondo e si propone di bonificare almeno in parte le discariche abusive sotterranee, in ogni caso di documentarle, valutarne il grado di pericolosità e di individuare i possibili rimedi, proponendoli poi all’opinione pubblica e alle Amministrazioni Locali.

 Il Censimento delle cavità a rischio ambientale è il nodo fondamentale di Puliamo il Buio e vuole fornire una autorevole base di lavoro a tutti coloro che vogliono collaborare alla protezione dell'ambiente e delle risorse idriche, alla riduzione dei rifiuti, alla valorizzazione degli habitat naturali e la lotta alle discariche abusive.

VIDEO

Bivacco avanzato in grotta. 17 - 18 aprile 2015

Bivacco avanzato in grotta. Costruzione ed organizzazione.
17 - 18 aprile 2015

Programma:
Venerdì 17 Aprile 2015 presso la sede Gruppo Speleologico CARS Altamura (BA)
Ore 09,00 - 13,00 lezione frontale
Ore 13,30 - 14,00 pausa pranzo a base di focaccia, scamorza e vino
Ore 14,00 - 16,30 lezione frontale
Ore 16,30 - 17,00 prelievo materiale da bivacco e spostamento con mezzi propri alla Grava di Faraualla
Dalle ore 18,00 discesa in grotta.
Presumibilmente dalle 21,00 allestimento bivacchi al fondo (lezione pratica), preparazione cena e successivo pernotto.
Sabato 18 Aprile 2015
Dalle 07,00 smontaggio bivacchi e risalita.
Alle 11,00 debreafing presso le casette coloniche in località Faraualla, consegna attestati e festicciola di fine corso.

Il corso è organizzato:
- dalla scuola di speleologia “città di lecce” del GSL 'Ndronico (Lecce),
- dalla scuola di speleologia del CARS (Altamura),
- dalla scuola di speleologia del GGG (Grottaglie),
- dal gruppo Cani Sciolti Exploration Team.

Il costo di iscrizione è di 20,00 euro da versare esclusivamente tramite bonifico bancario (il tutto è comprensivo di iscrizione, pranzo di venerdì e pranzo di sabato).
Ogni allievo dovrà essere indipendente per il cibo in grotta (seguiranno indicazioni più dettagliate agli iscritti) e dovrà disporre di sacco a pelo, dormiben, sacco speleo per trasporto materiali.

Il numero massimo di iscritti è: 17
Termine ultimo per le iscrizioni: 8 aprile

Docenti del corso sono:
- Fabio Bollini (Cani Sciolti Exploration Team),
- Angelo Squicciarini (CARS),
- Gianluca Selleri (GSL 'Ndronico).

Responsabile: Gianluca Selleri
Per iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. / Tel. +39 3289369890
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Le lezioni teoriche e pratiche riguarderanno i seguenti argomenti:
Perché costruire un bivacco in grotta. Dove costruire il bivacco. La tendina. Isolarsi dal pavimento. Utilizzo del fornello a benzina. L'alimentazione e l'abbigliamento. I trucchi del mestiere. Confezionamento dei sacchi materiale. Organizzazione complessiva del

2018  'Ndronico  © RIPRODUZIONE RISERVATA